Allenare l’anima

5 5.514

Allenare non è una cosa semplice. Allenare l’anima prima del corpo, la squadra senza trascurare il singolo; capire gli attimi e le situazioni, non tralasciare nulla con l’obiettivo di crescere prima che vincere. 

Avete presente quando sei un bambino e ti trovi davanti per la prima volta una montagna? La guardi dal basso verso l’alto, ti spaventa; è enorme, immensa, ma sei un moccioso e perciò curioso ed è impossibile non sognare di arrivare là in cima.

Paura mista a curiosità. È una lotta tra ragione e sogno: per la maestosità di ciò che hai di fronte; per la consapevolezza che il percorso sia quasi impossibile e per il desiderio di esplorare e vedere come si vede il mondo da lassù.

Ecco a gennaio dello scorso anno, quando sono arrivato, mi sentivo come il bambino difronte alla montagna. Eravate penultime: 11 punti sui 39 disponibili.
Ho accettato la sfida guardando la montagna dal basso ma non con la paura di non farcela perché vi conoscevo, avevo visto cosa avevate dentro; il potenziale di ognuna e di tutte insieme. Il talento frenato dalla paura di non riuscire. La montagna per me non era la classifica, me ne sono sempre fregato dei punti. La montagna eravate voi. Rendervi sicure di voi stesse, unite e vincenti: questo sì che era un percorso affascinante.
A questa squadra mancava solo la mentalità di potersi allenare e di poter giocare serenamente esprimendo nel gioco le caratteristiche individuali, trasformandosi in un gruppo solido, deciso ma soprattutto con un’unica indissolubile unità di intenti.

Lottare insieme è divertente. Bastava capirlo. Tante volte ci siamo trovati a un passo dalla sconfitta, tante volte avremmo potuto dire che in fondo andava bene così, ma non sarebbe stato divertente.
Il fatto è che quando sei lì che vivi il presente di una partita o di un allenamento non ti rendi conto dell’impresa ed è giusto che sia così. Ti devi godere l’attimo. Devi capirne l’importanza e la bellezza di dare libertà ad una passione. Non è una cosa da tutti. È un privilegio. Se lo capisci cresci, altrimenti sprechi il talento. Io non potevo permettere di sprecare il vostro.

Sono stato bravo? Non lo so. Un coach alla fine dei conti in campo non scende. In campo andavate voi e ci andavate finalmente senza freni. Farvi togliere le maschere e dimostrare che la passione è l’unica arma di chi fa sport, questo è stato il mio merito. La passione è libertà e non puoi essere un atleta se non sei libero.
Il resto lo avete fatto voi battendo le nostre avversarie una ad una e contagiando chi vi veniva a vedere. Venivano per voi e solo per voi. Non dimenticate mai chi siete, non dimenticate mai che si può vincere e si può perdere nel volley come nella vita, ma quello che si può fare va fatto dando tutto sé stesso senza risparmiarsi mai, pre essere veri sia nella vittoria che nella sconfitta.

Ho amato la pallavolo fin da piccolo e credetemi se vi dico che voi mi avete dato dimostrazione di quanto io abbia ben riposto questo amore. Siete delle ragazze meravigliose, delle atlete stupende ma soprattutto siete una squadra vincente.

Vi lascio così, perché un coach sa quando è ora di abbandonare la scena, vi lascio portandovi nel cuore certo che ognuna di voi realizzerà i propri sogni.
Un abbraccio.

#nevedremodellebelle

Marco


Marco esposito coach di volley è il secondo ospite de Il Sentiero del Leone

Coach Marco EspositoCarriera:

2010/11 2 allen Properzi Lodi B2 playoff
2011/12 2 allen Properzi Lodi B2 playoff
2012/13 Properzi under 16 campione prov Lodi
2013/14 Properzi under 16 campione prov Lodi
Coppa Mikasa under 16 Lombardia
2014/15 1 allen New Futursport San Giuliano serie D
2015/16 direttore tecnico settori giov e 1allen Club Lodi maschile
1 divisione finale playoff
Under 17 3° posto interprov
Under 15 2° posto interprov
2016/17 2 allen Tomolpack Marudo B2 da gennaio 1 allen obiettivo salvezza raggiunto
2017/18 1 allen Tomolpack Marudo B2

 

La ASD Volley Marudo è una delle realtà lombarde del Volley femminile.
Nata nel 1985. nel piccolo comune del lodigiano, oggi  oltre alla prima squadra in B2 ha un settore giovanile molto attivo che arriva fino all’Under 16.

Sito: www.volleymarudo.it

Pagina Facebook: www.facebook.com/volleymarudo/ 

(Visited 979 times, 1 visits today)
Comments
Carico Commenti...
WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com